Vai al contenuto

Al Gola Gola Festival la storia a fumetti del Tortél Dòls

"Maria Luigia a fumetti"

Un gigantesco fumetto d’autore tutto da colorare, a patto di aver compiuto prima un piccolo (e concretissimo) gesto di solidarietà: si chiama “Maria Luigia a Fumetti” l’happening a scopo benefico organizzato nell’ambito della Notte del Golosi del Gola Gola Festival in collaborazione con la Confraternita del Tortél Dòls e tutto dedicato ai più piccoli.

Sabato 11 giugno dalle 17.30 alle 20 sotto i portici di Via Mazzini troverà spazio un lunghissimo cartiglio disegnato da Ro Marcenaro – artista del fumetto considerato tra i pionieri italiani del cartone animato – e intitolato "Il Giardino dei frutti proibiti": i protagonisti sono i frutti presenti nella ricetta del Tortél Dòls, il primo piatto tradizionale della Bassa parmense che l’omonima Confraternita Gastronomica si impegna a valorizzare e diffondere.

Tutti i piccoli artisti che vorranno partecipare potranno colorare il fumetto, lungo circa 20 metri, e lasciare la propria firma; unica condizione per prender parte all’opera è il dono di un alimento confezionato, che verrà raccolto in diretta dai volontari di Emporio Parma, il market solidale di Parma.

Le vignette narrate dal disegno di Marcenaro – creato appositamente per il Gran Galà 2014 del Tortél Dòls, evento organizzato ogni autunno dalla Confraternita a Colorno, nella Bassa parmense - raccontano una storia di fantasia che si svolge all'epoca di Maria Luigia e Napoleone: tutto inizia quando i figli della Duchessa scoprono un giardino segreto. Dopo esservi riusciti ad entrare fanno amicizia con un loro coetaneo, il figlio dell'istitutore. Dopo aver trascorso un pomeriggio in allegria i due bambini non riescono più ad uscire dal giardino perché la porta è bloccata. Per farsi trovare i due protagonisti lanciano i magnifici frutti presenti all'interno del giardino al di là del portone. Un pescatore, dopo aver ritrovato la propria barca piena di mele cotogne e pere nobili, si accorgerà della presenza dei due bambini. Con l'aiuto del fabbro di corte i due bambini riescono ad uscire dal giardino e tornano alla Reggia dove il cuoco, grazie a tutti i frutti raccolti, inventerà un buonissimo ripieno per farcire i tortelli. Da qui i Tortéj Dóls, tipico primo piatto della Bassa Parmense.

Lascia un commento